Lyndon LaRouche sulle pensioni

Pubblicato il da borsaforextradingfinanza

http://www.movisol.org/pix/LaRouche_pensioni.pngParlando con alcuni collaboratori del LPAC il 2 dicembre, Lyndon LaRouche ha affrontato il tema del rischio a cui sono esposti i sistemi pensionistici nel mondo a causa dei salvataggi bancari e delle "riforme strutturali". Senza mezzi termini, LaRouche ha chiamato "omicidio di massa" il taglio o la riforma delle pensioni, spiegando perché il sistema contributivo è quello giusto.

Le affermazioni di LaRouche sono in singolare coincidenza con quelle del Pontefice, che ha denunciato la "cultura dello spreco" che colpisce le estremità deboli della società, i giovani e gli anziani, e ha tuonato che questa economia uccide. Ecco le osservazioni di LaRouche.

Parlare degli anziani e dei pensionati e dire 'non possiamo sostenerli', pone una questione non solo morale, sotto molteplici aspetti. La questione è: come progredisce la società? C'è gente che continua a vivere e ha diritto alla pensione, alle cure sanitarie, ad affrontare le calamità e cose di questo tipo. Ma come giustificare le spese per qualcosa che ovviamente i britannici rifiuterebbero? Come giustificare il pagamento della pensione a gente che è arrivata al tratto finale del percorso della propria vita?

Beh, ovviamente si presuppone che la popolazione continui a crescere, che ci siano nascite e che cresceranno leve di giovani ecc.; che questi avranno un'occupazione produttiva, il che significa che creeranno ricchezza. Il modo in cui funzionava finora il sistema pensionistico si basava sul fatto che se avevi contribuito alla possibilità che questi giovani divenissero adulti, questi ti dovessero qualcosa per quando smetterai di lavorare. E la tua stessa esistenza come pensionato ha un benefico effetto morale e anche pratico per la società.

"Perciò, quando si cerca di semplificare e dire 'non possiamo permetterci di pagare gente che non può più lavorare', si è già caduti nella trappola dell'omicidio di massa. E questo è omicidio di massa! Perché il sistema è stato sempre organizzato sulla base del presupposto che si allevano i figli affinché diventino produttivi nella società – almeno la maggior parte di loro. E si accettano i rischi e i sacrifici che ciò comporta, come parte dei costi di mantenimento di una vita decorosa. E generalmente la chiave è il progresso tecnologico.

"Il problema è che dobbiamo eliminare la politica dei verdi. È la politica 'verde' che uccide gli americani! E se qualcuno dice che i Verdi hanno qualcosa da dire è sciocco, perché essi non rappresentano niente di utile per la società nel modo in cui pensano.

La società è composta dalla specie umana, una popolazione umana. Non sono mai le stesse persone: nascono persone nuove e ne muoiono di anziane. Succede che la gente muore in guerra, ma non diciamo 'non possiamo sostenere i morti'. Perciò, dobbiamo porre la questione su basi giuste. Qual è l'economia morale del pensionamento? Che cosa hanno fatto i pensionati, prima di andare in pensione? Hanno creato ricchezza, se è stata data loro l'opportunità di farlo! E questo è il punto che dobbiamo sollevare."( Fonte: www.movisol.org)

Commenta il post