LaRouche: difendere la pace non è sufficiente, c'è bisogno di un volano di sviluppo

Pubblicato il da borsaforextradingfinanza

http://ts4.mm.bing.net/th?id=H.4644991083612475&pid=15.1Nella sua videoconferenza trasmessa su Internet il 20 settembre, Lyndon LaRouche ha apprezzato la "visione ottimistica" implicita nelle mosse compiute da Iran, Cina e Russia per stabilizzare le relazioni internazionali, ma "l'opzione di negoziare semplicemente la pace" non è sufficiente, e deve essere adottata una strategia più efficace per basare la pace duratura su un volano di sviluppo economico.

La chiave, ha detto LaRouche, è la cultura, e almeno per un paio di secoli a venire "il pianeta sarà ancora basato, in un modo o nell'altro, sulle culture nazionali". E "le culture nazionali tendono naturalmente, se si è razionali, alla pace e non alla guerra". Mentre è necessario promuovere l'orientamento alla pace, bisogna determinare quale sia "la base positiva per essa. Il fatto che ci si astiene dal fare qualcosa di male non significa che si faccia automaticamente del bene. Perciò ci deve essere un volano positivo che vada al di là di questo tipo di considerazioni".

Per innalzare il livello di sviluppo necessario a garantire la sopravvivenza futura dell'umanità, occorre raggiungere maggiori livelli di densità del flusso energetico. Oggi questo significa balzare all'energia di fusione termonucleare, una tecnologia a portata di mano che non è stata sviluppata perché la ricerca è stata bloccata a partire dagli anni Settanta, quando LaRouche fu tra i fondatori della Fusion Energy Foundation.

Per progetti come il NAWAPA l'energia di fusione offre l'intensità di potenza necessaria a "fare il lavoro", ha spiegato LaRouche. "Faremo così: partiamo da entrambe le sponde del Pacifico, dal Mississippi fino allo Stretto di Bering e all'Asia, e quell'area dovrà essere sviluppata sulla base di un volano basato sulla fusione. Per organizzare la cosa ci vorranno probabilmente fino a 50 anni (se siamo fortunati, meno). Ma questa è l'unica base sicura per il futuro dell'umanità".

L'energia di fusione permetterà all'uomo di sviluppare sistemi per difendere la terra dalle minacce provenienti dallo spazio, ad esempio gli asteroidi e il raffreddamento globale. Si, raffreddamento, perché "il sistema solare sta per schiacciare un pisolino, e la terra si raffredderà. Ci sono stati periodi simili nel passato, quando il sole decise di fare una lunga dormita. Le migliori indicazioni che abbiamo ci dicono che questo avverrà", ha detto LaRouche, riferendosi alle vere cause del "cambiamento climatico", che sono astronomiche e non quelle sostenute dagli ideologhi neomalthusiani.

Costoro sono un arnese del sistema imperiale che mira a ridurre la popolazione mondiale, ha affermato LaRouche. Oggi, se vogliamo che l'umanità sopravviva, "dobbiamo accettare le precondizioni dello sviluppo", e perciò abbiamo bisogno di progetti che facciano una serie di cose. Dobbiamo proteggere l'uomo come specie, e liberarlo dalla schiavitù di Wall Street. Questa non guadagna niente, non serve a niente. Dobbiamo porre fine al sistema oligarchico – se non lo facciamo, le stesse armi che potremmo usare per salvare l'umanità potrebbero essere usate dall'umanità contro se stessa".

Fonte: www.movisol.org

Commenta il post