L'intercettazione di Victoria Nuland significa che Obama deve essere destituito immediatamente

Pubblicato il da borsaforextradingfinanza

http://www.movisol.org/pix/Nuland.pngL'illecita registrazione della conversazione tra il vicesegretario di Stato americano Victoria Nuland e il suo Ambasciatore in Ucraina Geoffrey Pyatt ha un'importanza globale, non perché la donna abbia detto il famoso "si fotta l'UE", ma perché, come rappresentante personale di Obama in Ucraina, ha definitivamente dimostrato di orchestrare un colpo di stato fascista in quel Paese, che rischia di far scoppiare la guerra mondiale termonucleare.

Il 6 febbraio Lyndon LaRouche ha commentato così la vicenda: "È tutta una messinscena ordita dalla rappresentante di Obama in Ucraina! Dobbiamo rimuovere questa canaglia. Dovrebbe essere sottoposto aimpeachment per questa montatura; sta giocando alla guerra termonucleare".

Nuland, che è anche la moglie del neocon Robert Kagan ed ex consigliera dell'allora vicepresidente Richard Cheney, è stata colta in fallo mentre dettava con precisione all'ambasciatore come confezionare il prossimo governo ucraino, e come dovrà funzionare in coordinamento continuo con il partito fascista Svoboda. È stata colta in flagrante mentre pianificava gli interventi dell'ONU e del Vicepresidente Biden per assicurare il pieno successo al suo progetto.

Il 25 gennaio scorso il Presidente dell'Ucraina Viktor Janukovyč aveva offerto al capo del partito Baktivaščina Arsenij Iatseniuk il posto di Primo Ministro e al fantoccio dei britannici alla testa del partito UDAR, l'ex pugile Vladimir Klitsčko il posto di Vice Primo Ministro per i Diritti Civili. Tuttavia questa mossa non era nei piani della Nuland, la quale ha detto dei due uomini "Non penso che 'Klitsč' debba entrare al governo. Non penso che sia una buona idea... Penso che 'Iats' sia il tipo che ha l'esperienza economica, l'esperienza di governo... Ciò di cui ha bisogno è che 'Klitsč' e Tiahnibok [capo del partito fascista Svoboda] stiano all'esterno; ha bisogno di parlare con loro quattro volte alla settimana, capisci? Penso che l'entrata di 'Klitsč', che sarà ad un livello in cui lavora per Iatseniuk... non possa funzionare".

Nell'intercettazione telefonica l'ambasciatore Pyatt si dice subito d'accordo, chiedendo "Vuole che organizziamo una telefonata con lui, come primo passo?" Nuland gli risponde: "A quanto ho capito il piano era che 'Iats' proponesse in questo contesto una conversazione a quattro o a cinque, con Lei. È quel che aveva capito?" Cioè i presunti tre leader dei presunti tre partiti d'opposizione in Ucraina dovrebbero esporre la loro politica in una "conference call" con la rappresentante personale di Obama e con l'ambasciatore americano in Ucraina!

Ma Pyatt propone alla Nuland che in primo luogo si faccia avere le cattiva notizia a Klitsčko personalmente, tramite una telefonata, e concorda sul come. La Nuland aggiunge che il funzionario presso l'ONU Jeffrey Feltman (in passato presso il Dipartimento di Stato) ha scelto Robert Serry quale rappresentante per l'Ucraina presso il consesso delle Nazioni Unite e ha predisposto con Ban-Ki-Moon l'arrivo di Serry in Ucraina il lunedì o il martedì della prossima settimana, per "far funzionare questa cosa [la proposta di un nuovo governo della Nuland] ed essere aiutati in questo dall'ONU".

A sua volta Pyatt dice che "vogliamo provare ad avere qui qualcuno con una personalità internazionale, che aiuti a mediare questa cosa. L'altra cosa è un approccio con Janukovyč..." La Nuland risponde che Biden lo chiamerà il giorno successivo "per un incoraggiamento e per precisare i dettagli".

Anche se il nuovo governo non è stato formato, per qualunque ragione, è ormai lampante la colpa di Obama: cospira per ottenere un golpe, che rischia di far scoppiare la guerra termonucleare. "Destituiamo Obama: è questo il momento per farlo. La sua numero uno ha fatto il passo falso e ci sono gli estremi per l'impeachement. Lo impediscono soltanto la paura e la vigliaccheria, e la codardia della stampa" ha dichiarato LaRouche.

Fonte: www.movisol.org

Commenta il post