Ferrara: la separazione bancaria è un tema internazionale?

Pubblicato il da borsaforextradingfinanza

http://www.movisol.org/pix/internazionale-gs.pngIl festival organizzato a Ferrara dalla rivista settimanale Internazionale sarebbe rimasto incompleto, se MoviSol non avesse aggiunto del suo sale ai serissimi temi trattati: crisi e conflitti, diritti umani e disoccupazione, ecc.: la mattina della domenica 6 ottobre alcuni sostenitori della legge di iniziativa popolare per la separazione bancaria hanno distribuito al pubblico l'invito a firmare per essa presso il Comune di Ferrara o il proprio comune di residenza.

Non sappiamo, perché assenti la sera precedente, quali sviluppi abbia avuto l'unico dibattito programmato che avesse una certa attinenza: "La finanza contro i cittadini - Quali regole per i mercati ai tempi della crisi". Certo è che, pur a fronte di un'intensa battaglia a livello internazionale affinché le banche siano nettamente separate in banche ordinarie (casse di risparmio, credito, commercio, ecc.) e banche d'affari (speculative), sul sito della rivista scarseggiano gli articoli che ne parlano.

La legge Glass-Steagall, infatti, è fugacemente ricordata soltanto in due recenti traduzioni sulla questione della futura presidenza della Federal Reserve e del ritiro della candidatura di Larry Summers, "autore insieme a Robert Rubin della proposta di revisione della legge che vietava la fusione tra banche commerciali e banche di investimento (il Glass-Steagall Act, varato subito dopo la crisi del 1929). Secondo l'opinione di molti economisti, quell'atto è considerato l'inizio della 'deregulation' della finanza internazionale, che ha portato alla crisi mondiale del 2008."

Il contributo di MoviSol è stato apprezzato da semplici cittadini ma anche da responsabili di ONG o altre associazioni impegnate su singoli temi. La forza e le caratteristiche con cui la crisi comincia a farsi sentire ovunque rendono sempre più evidente la necessità di affrontare la questione dell'economia fisica in senso sistemico, e che, per agire, in questo momento occorre vagliare dei princìpi, più che onorare un'abitudine, evocare un generico "ritorno ai valori", o cercare instancabilmente sentimenti confortanti. Uno dei sostenitori di MoviSol ha infatti osservato che fino a poco tempo fa non avrebbe mai immaginato di trovarsi a volantinare per una iniziativa di questo genere, e che a ciò è stato portato proprio dalla realtà della crisi e dalla decisione di reagire nel modo più efficace, tenendosi lontano dall'assumere comportamenti insensati o estremi.

Su Larry Summers, vedi "Summers e Geithner congiurarono per far abrogare la legge Glass-Steagall".

Fonte: www.movisol.org

Commenta il post