"Facebook avrà a disposizione i nostri numeri di cellulare". Per chi non è d'accordo ci sono delle applicazioni alternative a WhatsApp, eccole.

Pubblicato il da borsaforextradingfinanza

http://img.tio.ch/tio_common/multimedia/79/057/20min/__TFMF_ndz2fyqmmfvai045rsol0iew_15a3891f-e35c-47b0-86cc-7df75fd84eba_0_interna.jpg

Sono tanti i lettori di 20min.ch che, dopo aver saputo dell'acquisto di Facebook di WhatsApp per 19 miliardi, hanno intenzione di cancellare l'applicazione di messaggeria istantanea WhatsApp. Mike, un lettore, scrive: "E' il peggio che poteva capitare. La protezione dei dati di certo non migliorerà".

Questo perché la creazione di Zuckerberg ha accesso all'immenso archivio dei numeri telefonici in possesso di WhatsApp, che conta nel mondo 450milioni di "iscritti". Attraverso questa sorta di rubrica telefonica Facebook ha la possibilità di migliorare la propria penetrazione nel mondo della telefonia mobile ed andare alla riconquista così, teoricamente, di una parte dei tanti giovani e giovanissimi utenti del social network che avevano lasciato il social network.

Si è aperta la caccia all'applicazione alternativa, anche se per qualcuno è troppo tardi: "Cambiare non serve a niente. WhatsApp è stato acquistato e in questo modo i vostri numeri di telefono cellulare saranno trasferiti automaticamente su Facebook. Chi non voleva trasmetterlo a Facebook lo ha fatto ora, attraverso WhatsApp".

Le alternative

Esistono altre applicazioni che forniscono servizi di messaggeria simili a WhatsApp.

Threema, per esempio, è disponibile per iOS e Android. Costa due franchi. Le funzionalità sono simili e paragonabili a WhatsApp. Su Threema vi è anche un servizio di trasmissione di notizie. Il fondatore e distributore di questo servizio è lo svizzero Manuel Kasper. I server si trovano tutti in Svizzera. Nell'estate del 2013 Threema è stata l'applicazione a pagamento più scaricata nella Svizzera Tedesca.

iO - L'applciazione di Swisscom è gratuita ed disponibile per i cellulari con sistema iOS e Android. Gli utenti di iO possono telefonare gratuitamente via internet, chattare o scambiarsi immagini e funziona in tutto il mondo. La Swisscom garantisce che i dati dell'utenza sono depositati in Svizzera.

Viber - Analogamente a Skype, Viber è un'applicazione gratuita che permette di mandare testi online sul telefonino e funziona su telefonini con sistema iOS, Android, Windows Phone, Blackberry, Nokia e Bada. Il software risulta registrato sotto il dominio Golem.de.

Google+ Hangouts

Nasce dallo sviluppo del servizio di messaggistica istantanea di Google e offre sia video che chiamate. Disponibile gratis per Android e iOS. Richiede un account Google+. I server sono in tutto il mondo, anche negli Stati uniti. Google assicura massima protezione dei dati e massima sicurezza.

Blackberry Messenger

Abbreviato BBM, fa parte della dotazione di base di tutti i dispositivi BlackBerry.  Dall'estate del 2013 l'App è disponibile anche per iOS e Android. L'applicazione è gratuita. Una connessione chat viene stabilita tramite la rete BlackBerry chiusa (con sede in Canada), per cui altri produttori non hanno accesso.

kik

kik Messenger è disponibile per Android, iOS, BlackBerry, Nokia Series 40, e Windows Phone. L'applicazione è gratuita. A differenza di WhatsApp, è possibile installare Kik anche su dispositivi mobili non GSM, come ad esempio i tablet. Kik è l’applicazione di messaggistica che si configura come degna avversaria di Whatsapp, dato che, a detta di chi l’ha già scaricata, sarebbe affidabile e funzionale. Non ci sarà inoltre bisogno di condividere dati privati, come l’indirizzo mail, ma si potranno inviare i messaggi direttamente con un nickname, oltre alla possibilità di condividere con gli amici file di Youtube e di effettuare dei veri e propri disegni con una app integrata di Kik.

Fonte: www.tio.ch

Commenta il post