Circolare senza assicurazione? Potrebbe costarvi più della polizza

Pubblicato il da borsaforextradingfinanza

http://www.6sicuro.it/wp-content/uploads/2014/02/circolare_no_assicurazione.jpgAumentano vertiginosamente i veicoli che circolano quotidianamente, lungo le strade e autostrade italiane, senza aver sottoscritto un’assicurazione Rc Auto. Nel primo semestre del 2013 Ania aveva registrato 3,1 milioni i veicoli fantasmi, oggi mancano all’appello circa 3.8 milioni di veicoli. Auto fantasma, così definite perché pur non dovendo circolare si muovono liberamente impuniti, che mettono continuamente in pericolo la vita dei cittadini.

Come fermare il fenomeno delle auto fantasma?

L’idea di sfruttare la tecnologia, ormai reperibile ad ogni angolo di strada, per monitorare i veicoli in transito e punire gli eventuali trasgressori era sembrata a tutti la carta vincente, ma stralciato l’art. 8 decreto “Destinazione Italia”, il Governo ha tirato il freno. Nell’immediato non ci saranno più controlli attraverso telecamere del sistema tutor, ZTL cittadine, Telepass e sorprassometri, non sarà creato un database delle vetture non assicurate e non ci sarà un sistema capace di incrociare i dati permettendo l’intervento immediato della Polizia. Resta tutto invariato. Bisognerà contare ancora solo sui controlli stradali che, pur restano un mezzo funzionale, non riusciranno a rallentare questo fenomeno legato sia alla crisi economica che a un fattore sociale.

Novità per gli automobilisti che regolarmente assicurano il proprio veicolo. Nella sezione dedicata del portale dell’automobilista sarà possibile consultare, attraverso il numero di targa del mezzo immatricolato in Italia, la corretta copertura assicurativa. Un’applicazione che permetterà, nel suo piccolo di “scovare” anche le auto fantasma, di intervenire tempestivamente ai soggetti che sapendo di avere in corso un regolare contratto di Rc Auto scopriranno di risultare “scoperti”. Le informazioni godranno di un aggiornamento giornaliero grazie alle comunicazioni delle compagnie assicuratrici. Altre informazioni le trovate in questo articolo RC Auto: scatta la verifica della copertura assicurativa.

Cosa succede a guidare un veicolo senza assicurazione?

In base all’articolo 193 del Codice della Strada i veicoli a motore, esclusi quelli che si muovono su rotaia ma compresi i filoveicoli e i rimorchi, non possono circolare senza una copertura assicurativa a norma delle leggi vigenti sulla responsabilità civile verso terzi. Chi viene sorpreso alla guida di un veicolo senza assicurazione sarà soggetto a una sanzione amministrativa, di somma compresa tra gli 841€ e i 3.287 euro oltre all’immediato sequestro del mezzo. La somma della sanzione amministrativa può ridursi a un quarto in due occasioni: quando l’assicurazione del veicolo è scaduta ma resa operante nei quindi giorni successivi al termine, oppure quando l’interessato esprime la volontà e quindi provvede, entro trenta giorni dalla violazione, alla demolizione e successiva radiazione del veicolo.

Bisogna precisare che si può essere soggetti a sanzione amministrativa anche non circolando con un veicolo scoperta da assicurazione. Un veicolo parcheggiato in strada o in un’area pubblica, senza regolare contrassegno o scaduto, può essere soggetto a contravvenzione. Il soggetto che, per diverse motivazioni, non intende rinnovare la polizza al proprio veicolo deve parcheggiarlo in zone private, non aperte alla pubblica circolazione.

Le cose si complicano per l’automobilista nel caso in cui la violazione viene notificata su strada, quindi con veicolo in movimento. L’organo accertatore sospende immediatamente la circolazione del veicolo, che verrà prelevato e trasportato in un’area non soggetta a pubblico passaggio. In definitiva, un carroattrezzi si occuperà di prelevare e trasportare l’auto in un deposito privato che, in casi particolari, può essere concordato con il trasgressore. Il veicolo verrà restituito al proprietario solo dopo che questi avrà pagato la sanzione amministrativa, sottoscritto un polizza assicurativa della durata di almeno sei mesi e garantito il pagamento delle spese di prelievo, trasporto e custodia del veicolo sottoposto a sequestro.

Chi tenta di “farla franca” mostrando polizze false o contraffatte sarà soggetto alla sospensione, per un anno, della patente di guida e il veicolo sarà confiscato. Trattandosi di un illecito penale, il soggetto può essere soggetto a reclusione da sei mesi a tre anni. In presenza di acquisto di documenti falsi, il soggetto può essere accusato di ricettazione.

È vero che noi italiani abbiamo le polizze più care d’Europa, che nel periodo 2008-2013abbiamo pagato mediamente 231€ in più agli altri, ma non sottoscrivere la polizza assicurativapuò costare caro. Il comparatore di 6sicuro, in meno di 5 minuti, vi permetterà di avere una panoramica sulle offerte che le compagnie assicurative propongono per il vostro veicolo. Potrete scegliere semplicemente la più economica o dedicare attenzione alla clausole accessorie, ma in entrambi i casi avrete fatto la cosa giusto per voi stessi e per gli altri.

: Responsabile Marketing di 6sicuro dal 2011, Salvatore ha un grande know-how di programmazione, progettazione, sviluppo e comunicazione, tutte passioni ed esperienze che ha messo al servizio di importanti portali e piattaforme web italiane. È il coordinatore generale e il principale punto di riferimento dell’intera squadra di blogger, tecnici, grafici e giornalisti che scrivono per 6sicuro.

Fonte: http://www.6sicuro.it/blog-assicurazioni/circolare-senza-assicurazione
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post