Acquisto auto usata: quello che c’è da sapere

Pubblicato il da borsaforextradingfinanza

http://www.6sicuro.it/wp-content/uploads/2013/11/acquisto-auto1.jpgAcquisto Auto usata: perché comprare? Le vendite delle auto nuove sono perennemente in calo da circa quarantuno mesi e ogni anno ci sono sempre meno immatricolazioni, ma ciò che mantiene a galla il settore automobilistico è la compravendita di vetture usate. Il mercato dell’usato, anche se tra alti e bassi, fa registrare centinaia di migliaia di scambi di proprietà tra i cittadini. Una ricerca dimostra che gli Italiani preferiscono comprare un’auto usata.

L’acquisto di una vettura usata ha tanti vantaggi, oggi più che mai grazie allo sviluppo di portali di vendita diretta che permettono all’automobilista di acquistare caratteristiche, estetiche e meccaniche, spendendo meno rispetto a un veicolo nuovo. Rischioso o conveniente che sia, l’acquisto di un’auto usata richiede degli accorgimenti per quanto riguarda le pratiche (per approfondimento vi rimandiamo alla guida per il passaggio di proprietà).

Proviamo a costruire una lista di cose da sapere, approfondire ed evitare quando si decide di acquistare un veicolo usato. Una guida veloce e sintetica, da consultare prima di fare l’acquisto

Privato o il concessionario?

Rintracciare l’auto dei sogni – usata – non è più così impossibile. Le numerose piattaforme online non solo permettono di sbirciare tra migliaia di offerte mettendo a confronto anche lo stesso modello di auto, ma mettono in contatto diretto con il venditore. Comprare da un privato ha i suoi vantaggi economici, quasi sempre il prezzo dell’auto è più basso di quello offerto dalla concessionaria, ma bisogna fare molta più attenzione. Prendetevi tutto il tempo necessario a valutare il veicolo, fate domande pertinenti all’utilizzo e alla storia del mezzo. Nel caso il venditore sia della vostra zona l’eventuale cattiva reputazione arriverà al vostro orecchio prima di concludere l’accordo.

Acquistare un veicolo usato dal concessionario, magari che aderisce al sistema usato garantito, può essere molto più rassicurante. Il rischio è minore, le garanzie offerte molte di più. Infatti per legge i concessionari, che vendono auto usate, devo garantire il mezzo venduto almeno per almeno un anno dalla consegna. Sono coperte le riparazioni dei guasti e nei casi peggiori garantire la sostituzione delle vettura.

Portali web per la vendita di auto usate

I siti internet, tematici o generalisti, permettono di mettere in vendita e comprare un’auto usata comodamente da casa. Le potenzialità offerte dall’online sono molteplici: alcune dipendono dalla piattaforma scelta, altre dall’utente che inserisce l’annuncio; si va dall’osservare l’automobile nei minimi dettagli all’effettuare ricerche mirate (modello, zona, anno di immatricolazione, etc.). I portali sono delle vetrine aggiornante continuamente, aperte 24h al giorno, che offrono il primo punto di contatto con il venditore da contattare successivamente per concludere l’acquisto nel modo classico. Attenzione però, perché i tentativi di truffa sono all’ordine del giorno, come accade anche per il mercato reale: il consiglio è quello di valutare bene l’offerta presentata e stare lontano dagli “specchietti per le allodole”. Se una proposta vi sembra troppo vantaggiosa, magari il prezzo dell’auto è molto inferiore alla quotazione di mercato, lasciate perdere perché nel 90% non è un’occasione, ma, appunto, una truffa.

Quanto pagare un’auto usata

Scelta la vettura d’acquistare, è molto semplice determinare se il prezzo richiesto sia giusto. Modello e anno di immatricolazione alla mano si cerca, online o su riviste di settore, la quotazione di mercato del veicolo. Le quotazioni esprimono il valore in euro – escluso il passaggio di proprietà – di un veicolo immatricolato per la prima volta nell’anno o nel semestre indicato dal venditore.

Il valore di mercato del mezzo tiene conto di alcune caratteristiche come: chilometraggio effettivo pari a quello standard (stabilito in funzione del segmento di mercato, marca, periodo dell’anno, etc.); dotazione di serie; componenti meccaniche ed elettroniche perfettamente funzionanti, tagliandi regolarmente eseguiti e documentati; carrozzeria e interni in buone condizioni (conformi all’età del mezzo); pneumatici con battistrada almeno al 50%, assenza di sinistri stradali importanti e appartenenza del mezzo a un solo proprietario. La quotazione è un volare indicativo che va adattata al mezzo in vendita, bisogna considerare i km percorsi, l’eventuale presenza di accessori (ABS, cerchi in lega, ESP, climatizzatore,etc.). Attenzione: se il veicolo è stata immatricolato come autocarro ed è fatturabile, la quotazione di mercato va ridotta del 20%.

Provare un’auto usata

Eseguire un “test drive” dell’auto in vendita non è così semplice, anche perché i venditori non sono tenuti per legge a farvelo fare, ma dialogando si può facilmente arrivare ad un compromesso. Il giro di prova potrà fornirvi numerosi informazioni sulle condizioni del mezzo, ma prima di partire assicuratevi che ci sia una regolare copertura assicurativa o che il concessionario abbia una targa di prova.

Garanzia sull’acquisto di un veicolo usato

Per questa tematica bisogna distinguere, ancora una volta, l’acquisto in concessionaria da quello del privato. Comprare un veicolo usato da un rivenditore autorizzato garantisce all’acquirente una garanzia legale di conformità, prevista per legge per un minimo di 12 mesi, ma nulla vieta di estenderla al 24 mesi o più. Questa tipologia di garanzia non presuppone che il mezzo sia in perfetto stato, ma che le condizioni reali siano note al compratore nel momento della vendita.

Invece comprare un veicolo da un privato, anche se acquistato tramite concessionario al quale è stata lasciato in conto vendita, non garantisce nessuna copertura assicurativa. Può capitare che il veicolo, al momento della vendita, sia ancora coperto dalla garanzia originaria ed essa resterà valida fino alla scadenza.

Acquistare un veicolo usato, magari come prima auto per un neopatentato, è sicuramente più economico e vantaggioso di un mezzo nuovo. L’investimento richiesto è inferiore, ma può lo stesso essere necessario un finanziamento. È possibile finanziare l’acquisto di un’auto usata?  Acquistato da un privato è possibile richiedere un finanziamento alla propria banca o ad una società finanziaria. Differentemente le concessionarie possono offrire, grazie a rapporti commerciali con gli istituiti finanziari, delle proposte di pagamento rateali costruite appositamente per il cliente.

Fonte: www.6sicuro.it

Autore: Francesco Del Franco

Commenta il post