Piazza Affari: ancora un passo avanti

Pubblicato il da IL Grande Inganno

Piazza Affari: ancora un passo avanti
In attesa della Bce

Gran balzo di Autogrill, bene anche WDF e Mediaset. Positivo il comparto bancario con l’eccezione di MPS. In calo Telecom, Yoox e Saipem.

La nostra Borsa anche oggi è risultata la migliore tra le Piazze del Vecchio Continente, la chiusura non è arrivata proprio sui massimi di giornata, ma occorre anche accontentarsi, soprattutto dopo l’ottima seduta della vigilia.

Ancora una volta è risultato il comparto bancario, con una sola eccezione, a trainare il Ftse Mib (+0,53%) anche se non abbiamo assistito a grandi exploit.

Il titolo del giorno, però, è Autogrill (+4,14%) che, soprattutto nella sessione pomeridiana, ha trovato molti compratori, recuperando al fixing quota 6,675 euro.

Alle sue spalle il primo “bancario” BpM (+2,95%) che ieri era stato il meno brillante, più contenuti gli altri rialzi del settore: Bper (+1,39%), Ubi Banca (+1,13%), Mediobanca (+0,54%), Intesa (+0,43%), Unicredit (+0,32%) e Banco Popolare (+0,24%), in controtendenza Banca MPS (-1,11%) che ha ritracciato dopo l’exploit di ieri.

Conferma la buona prova della vigilia World Duty Free (+2,20%) forse trainata dalla “sorella” Autogrill, e dà un buon segnale anche Mediaset (+2,15%).

Mette in cascina un paio di punti percentuali Buzzi Unicem (+2,00%) pronto a tornare sulla media degli ultimi dodici mesi.

Ottima seduta anche per Azimut (+1,77%) che però necessita di ulteriori conferme prima di poter dire di essere uscita dal trend ribassista iniziato tre mesi or sono e UnipolSai (+1,68%) che non ha ceduto neppure questa volta su quota 2,33.

Ma dobbiamo sempre segnalare la straordinaria performance di Enel (+1,48%) ormai lanciato verso quota 4,40 euro, in meno di due anni, quindi, ha raddoppiato la propria quotazione.

Non molti i titoli che oggi hanno chiuso con un calo, ma ben sei hanno lasciato sul terreno oltre un punto percentuale, si tratta di Telecom (-1,75%) tornato su quota 0,9 ed in chiaro trend ribassista, Yoox (-1,53%) che ha ritoccato nuovamente il minimo dell’anno in corso, Saipem (-1,21%) che non ne vuol sapere di riagguantare quota 20 euro, Luxottica (-1,20%) al sesto ribasso consecutivo e Gtech (-1,02%) in un momento di straordinaria volatilità, oltre a Banca MPS della quale avevamo già detto.

Al momento Wall Street risulta poco mossa, ma al di sopra della parità, e domani sentiamo cosa ci dice Mario Draghi.

Giancarlo Marcotti
http://www.finanzainchiaro.it/piazza-affari-ancora-un-passo-avanti-2.html

Commenta il post