Uk, si approvano sempre meno mutui

Pubblicato il da IL Grande Inganno

Nel corso del mese di maggio, l’ultimo per il quale sono disponibili dati completi, il numero di nuovi mutui approvati nel mercato britannico è sceso a 61.707, il dato più basso da 11 mesi a questa parte. Lo segnala, tra gli altri il Telegraph, citando i dati resi pubblici dalla Bank of England.

A fare da contraltare, rileva il quotidiano britannico, c’è il dato sull’ammontare netto del capitale prestato che è cresciuto dell’1,9% a maggio, segnando così l'espansione più significativa dal luglio del 2008, con un incremento su base annuale pari all’1,7% (il più alto da settembre 2008). Ma le cifre, segnala anche il Daily Mail, vanno lette come un ulteriore segnale dell’aumento medio dei prezzi, un fenomeno che nel Regno Unito è in atto da tempo. L’anno scorso, i prezzi medi sono saliti del 10% con un picco vicino al 20% a Londra.

Di fronte a questi dati, nei giorni scorsi, il Governatore della Bank of England (BoE) Mark Carney ha annunciato l’entrata in vigore, a partire da ottobre, di un pacchetto di misure che comprende un limite sui prestiti immobiliari (i nuovi mutui per un ammontare superiore a 4 volte e mezzo il reddito del cliente non dovranno superare il 15% del totale) per ridurre il peso dei mutui più rischiosi nel portafoglio della banca.
Matteo Cavallito @ cavallito@valori.it

Commenta il post